venerdì 2 ottobre 2015

Recensione: "IL PRIMO BACIO A PARIGI"

Buongiorno cari lettori!
Scusate la lunga assenza ma i vari impegni mi hanno travolta e non sono riuscita a postare questa recensione prima!
Ho letto questo libro ormai qualche settimana fa ma volevo assolutamente parlarvene perché mi è piaciuto tantissimo!
So che arrivo in ritardo come sempre, questo libro ormai è uscito da un po' ma anche io volevo darvi il mio parere :)
Ne parlo anche su Inkbooks, se volete passare a dare una sbirciata mi trovate anche li!

Titolo: Il primo bacio a Parigi
AutoreStephanie Perkins
Casa editrice: DeA
Prezzo: 14,90 euro
Pagine: 428
SINOSSI
Anna è pronta a passare un ultimo anno di liceo indimenticabile insieme alla sua migliore amica e a un ragazzo che sta per diventare il suo ragazzo. Ma il padre ha deciso di regalarle un'esperienza altrettanto indimenticabile: un anno in una scuola internazionale a Parigi! Peccato che Anna non riesca a prenderla con altrettanto entusiasmo: non sa una parola di francese, si sente l'ultima arrivata e non riconosce neanche il cibo che trova a mensa. Per fortuna nei corridoi si scontra con quanto di più interessante la città possa offrirle: Etienne St. Clair. Occhi splendidi, capelli perfetti, un'innata gentilezza e un'irresistibile ironia: St. Clair ha proprio tutto... anche una fidanzata, purtroppo! Per quanto Anna cerchi di non infilarsi in una situazione complicata, Parigi non è proprio la città adatta per resistere a una cotta colossale...
IL MIO PENSIERO
Questo libro è uscito ormai da diverso tempo e io, come sempre, arrivo sempre in ritardo.
Era nella mia lista già da diverso tempo, ma per un motivo o per l'altro non mi decidevo mai a comprarlo.
Improvvisamente, dopo una miriade di commenti positivi e l'acquisto dell'edizione inglese, mi sono decisa di leggerlo prima in italiano.
Ho iniziato questo libro senza molte aspettative e ne sono rimasta piacevolmente sorpresa!
Anna è una ragazza che improvvisamente viene catapultata a Parigi per l'ultimo anno di scuola prima del college.
Tutti potrebbero prenderla come una cosa positiva ma Anna no, non conosce nulla della Francia (tranne alcune nozioni base), non vuole lasciare il fratellino, la migliore amica e un possibile nuovo amore.
Improvvisamente si ritrova sola in questa enorme città, non conosce la lingua e non conosce nessun suo compagno, deve ricominciare tutto da capo e non è per nulla facile.
Fortunatamente fin da subito stringe amicizia con Meredith, una ragazza piuttosto particolare che si dimostra subito disponibile nei confronti della nuova arrivata, integrandola nella sua cerchia di amici.
Tra questi amici cè St. Clair, un ragazzo molto bello, simpatico e sveglio che stringe immediatamente un legame con Anna.
Tra i due nasce subito una solida amicizia, Anna inizia a provare emozioni che non aveva mai conosciuto prima ma cerca di reprimerle perché St. Clair è fidanzato.
Non è semplice parlare di questo libro, la trama è semplice ma le sensazioni che mi ha lasciato sono complesse e difficili da spiegare.
La storia risulta banale in alcuni punti, in particolare perché si capisce benissimo come andrà a finire, ma questo non rovina la lettura anzi!
L'autrice è riuscita a rendere la storia molto interessante, ha analizzato la psicologia dei due protagonisti principali. 
Due giovani ragazzi che si trovano ad essere amici anche se provano sentimenti molto più forti l'uno per l'altro.
Il sentimento dell'amore è presente in tutto il libro e la cosa positiva è che non risulta mai stucchevole o banale, anzi, l'autrice è stata capace di rendere il tutto dolce e molto reale.
Non sono presenti gesti plateali ma piccoli gesti, quei gesti che rendono una relazione vera, gesti che tutti noi riceviamo e che fanno innamorare.
Il personaggio di Étienne St. Clair è quello che maggiormente ho preferito. Uno ragazzo dolcissimo, premuroso, mai banale ma perfetto!
Un ragazzo che dentro nasconde una storia difficile, un infanzia non sempre felice, un padre troppo presente e una madre che adora alla follia. Un personaggio che ha paura e non lo nasconde, un anima pura e sincera.
Ho amato ogni singola pagina di questo libro, Stephanie Perkins è stata capace di raccontare cosa realmente sentono e provano i ragazzi durante il loro primo amore.
E quale città se non Parigi per narrare una storia come questa, la città dell'amore, dove tutto è magico e perfetto.
Il finale l'ho trovato molto carino, ok si capisce benissimo come sarebbe finito ma nonostante tutto è riuscita a mettere un punto a tutti i personaggi presenti nel libro e questo mi è piaciuto molto.
Non vedo davvero l'ora di leggere anche il secondo libro della trilogia (già lo possiedo ebook).

Per quanto riguarda la copertina, la trovo molto bella, l'immagine rappresenta pienamente la storia narrata al suo interno!

1 commento:

  1. Io ho appena finito questo libro e OMG la dolcezza!
    St. Clair è adorabile e questa location, nonostante la mia avversione per il fracese è così dolciosa *-*
    Qualche clichè qua e la, si, ma niente di che e Anna è una protagonista che finalmente mi stava simpatica ^^
    Bello bello, lo consiglierei a chiunque e non vedo l'ora di leggere il seguito!
    PS: Solo a me suonava strano l'essere così ignorante di Anna in materia di storia francese o europea? Cioè, era strano, anche se lo capisco perfettamente, perchè lei è americana eheh
    PPS: Se vuoi dare un'occhiata alla mia recensione la trovi qui :3
    Rainy

    RispondiElimina